Fonte Aretusa

La Fonte Aretusa è uno specchio d’acqua dalla forma circolare presente nell’isola di Ortigia.

La sua origine è lo sviluppo di uno dei tanti sfoghi della falda che alimenta anche il fiume Ciane e sfocia nel Porto Grande di Siracusa.

Il mito più famoso di Siracusa appartiene proprio a questa fonte.

La leggenda racconta infatti che la ninfa Aretusa, correndo libera tra i boschi del Peloponneso, fu vista dal giovane Alfeo che si innamorò perdutamente di lei. Ma Aretusa non ricambiava il suo sentimento, anzi rifuggiva da lui, finché stanca delle sue insistenze chiese aiuto alla dea Artemide, che per accontentarla la avvolse in una spessa nube e trasformandola in una fonte d’acqua in Ortigia. Alfeo allora chiese aiuto agli Dei, che lo trasformarono in un fiume che nascendo dalla Grecia e percorrendo tutto il Mar Ionio si poté unire all’amata.

Castello Maniace

Il castello Maniace è uno dei più importanti monumenti del periodo svevo a Siracusa e uno tra i più noti castelli federiciani.

Il castello presenta una poderosa struttura a quadrilatero di 51 metri per lato di circa 12 m di altezza di aspetto severo in virtù del suo scopo difensivo. Ai quattro angoli della costruzione sono quattro torri cilindriche inserite armoniosamente nell’opera muraria.
Castel Maniace è accessibile dalla piazza Federico di Svevia.

Attraversando il successivo cortile si trova un ponte in muratura che adduce ad una porta, con colonne laterali, di epoca spagnola (XVI secolo). Lo spessore medio delle mura principali è di circa 3,5 m. La facciata principale è orientata verso Ortigia, i lati a nord-est e a sud-ovest all’epoca della costruzione erano a picco sul mare e così rimasero fino al XVI secolo quando gli spagnoli eressero i due rispettivi contrafforti.

Ingresso a pagamento: € 4,00 Ridotto: € 2,00 (età compresa tra i 18 e i 25 anni)
Gratuito: sotto i 18 anni e oltre i 65 anni
Biglietteria aperta tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 12.30.
Info: tel. 0931/4508211 (Centralino Sovrintendenza)