Porto Grande di Siracusa

Il porto Grande è un ampio porto naturale sito all’interno della baia di Siracusa, la quale è formata a ovest dalla punta dell’isola di Ortigia e a est dalle propaggini rocciose di Punta Castelluccio. Il Castello Maniace ne domina l’imboccatura nord. All’interno del porto sbocca il fiume Anapo generando una corrente costante d’acqua.

Rappresenta uno scalo turistico di grande importanza per la città visto che ospita imbarcazioni di diversa taglia.

Il Mercato di Ortigia

Appena dentro l’isola di Ortigia non può mancare la visita alle bancarelle del mercato, dove sembra di essere immersi in una tipica souk araba.

Qui possiamo ammirare le bancarelle colme di vivande come ortaggi, carni, latticini, legumi ma soprattutto pesci, frutti di mare e vari prodotti ittici.

Solarium di Forte Vigliena

Il solarium, ad ingresso gratuito, si trova nel centro storico di Ortigia a Siracusa, sul lungo mare di levanti a pochi passi dal nostro B&B.

E’ facile l’accesso al mare per i bagnanti in cerca di relax o per fare un tuffo nelle limpide acque siracusane, a due passi dai monumenti!

Bagni Ebraici

Tale sito, centro della vita spirituale giudaica, testimonia l’esistenza di una comunità ebraica siracusana tra le più antiche di tutto il Mediterraneo.

Il miqweh, situato a 18 metri sotto il livello stradale e alimentato da acqua pura sorgiva, è fra gli unici bagni rituali in Europa che conservi a tutt’oggi la sua integrità e il suo fascino.

L’ipogeo di Casa Bianca, con le sue acque dolci, le vasche, i pilastri e le volte cavate nella roccia, apre a studiosi e visitatori spaccati di vita comunitaria, immagini al femminile, pratiche di controllo, evocando nella loro specificità norme, consuetudini e riti di purificazione.

Informazioni utili:

Località: Via G.B. Alagona 52

tel.:0931 22255

Orari e Visite: le visite sono guidate, anche in lingua inglese, e si effettuano tutti i giorni dalle 11,00 alle 18,00 a ogni inizio ora, per i gruppi è necessaria la prenotazione telefonica. Aperto tutti i giorni dell’anno

Biglietto : €5,00

N.B. La visita è sconsigliata a chi ha disabilità e problemi motori di vario tipo poichè le scale di accesso al Miqweh sono ripide.

Fonte Aretusa

La Fonte Aretusa è uno specchio d’acqua dalla forma circolare presente nell’isola di Ortigia.

La sua origine è lo sviluppo di uno dei tanti sfoghi della falda che alimenta anche il fiume Ciane e sfocia nel Porto Grande di Siracusa.

Il mito più famoso di Siracusa appartiene proprio a questa fonte.

La leggenda racconta infatti che la ninfa Aretusa, correndo libera tra i boschi del Peloponneso, fu vista dal giovane Alfeo che si innamorò perdutamente di lei. Ma Aretusa non ricambiava il suo sentimento, anzi rifuggiva da lui, finché stanca delle sue insistenze chiese aiuto alla dea Artemide, che per accontentarla la avvolse in una spessa nube e trasformandola in una fonte d’acqua in Ortigia. Alfeo allora chiese aiuto agli Dei, che lo trasformarono in un fiume che nascendo dalla Grecia e percorrendo tutto il Mar Ionio si poté unire all’amata.

Castello Maniace

Il castello Maniace è uno dei più importanti monumenti del periodo svevo a Siracusa e uno tra i più noti castelli federiciani.

Il castello presenta una poderosa struttura a quadrilatero di 51 metri per lato di circa 12 m di altezza di aspetto severo in virtù del suo scopo difensivo. Ai quattro angoli della costruzione sono quattro torri cilindriche inserite armoniosamente nell’opera muraria.
Castel Maniace è accessibile dalla piazza Federico di Svevia.

Attraversando il successivo cortile si trova un ponte in muratura che adduce ad una porta, con colonne laterali, di epoca spagnola (XVI secolo). Lo spessore medio delle mura principali è di circa 3,5 m. La facciata principale è orientata verso Ortigia, i lati a nord-est e a sud-ovest all’epoca della costruzione erano a picco sul mare e così rimasero fino al XVI secolo quando gli spagnoli eressero i due rispettivi contrafforti.

Ingresso a pagamento: € 4,00 Ridotto: € 2,00 (età compresa tra i 18 e i 25 anni)
Gratuito: sotto i 18 anni e oltre i 65 anni
Biglietteria aperta tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 12.30.
Info: tel. 0931/4508211 (Centralino Sovrintendenza)

Il Duomo di Siracusa e la sua Piazza

La cattedrale sorge sulla parte elevata dell’isola di Ortigia, incorporando quello che fu il principale tempio sacro in stile dorico della polis di Syrakousai, dedicato ad Atena (Minerva) e convertito in chiesa con l’avvento del cristianesimo.

Considerata la chiesa più importante della città di Siracusa, è entrata a far parte dei beni protetti dall’UNESCO in quanto patrimonio dell’umanità. Il suo stile è all’esterno principalmente barocco e rococò, mentre al suo interno alterna parti risalenti all’epoca siceliota, poiché appartenenti al tempio greco e parti risalenti all’epoca medievale, costruite dai Normanni verso il seicento e così lasciate fino ai giorni attuali. La sua struttura interna è composta in diverse navate e cappelle, le quali hanno uno stile classico e decorato, tipico del barocco anch’esso.

Di grande significato religioso, custodisce statue, reliquie e spoglie di santi, martiri e nobili siracusani. I suoi arredi hanno visto il susseguirsi di artisti provenienti da più parti d’Italia e dall’estero. Da sempre simbolo della religiosità siracusana, la cattedrale attraversò le varie fasi storiche e culturali della città.

All’interno vi è posto il prezioso simulacro argenteo di Santa Lucia.